Basket Club Oderzo


L’ODERZO BASKET SI PRESENTA AI PROPRI TIFOSI

SAVE THE DATE: SABATO 22 SETTEMBRE AL PALAOPITERGIUM

L’impianto opitergino sarà il teatro della presentazione della formazione di C Gold preceduta da quella dei settori minibasket e giovanile. A seguire, amichevole con l’UBC Udine e “terzo tempo” offerto dalla Società.

L’appuntamento è di quelli da segnare in rosso sull’agenda. La data da ricordare è quella di Sabato 22 Settembre, a partire dalle 18.15. Il PalaOpitergium ospiterà la presentazione dei minicestisti dei sette Centri Minibasket del Progetto Gladiatori e Amazzoni, dei ragazzi del settore giovanile targato Oderzo Basket prima di alzare il velo sul roster della prima squadra di C Gold.

Una giornata importante per conoscersi e stare insieme, a partire dai più piccoli provenienti dai Centri Minibasket affiliati all’Oderzo Basket (Cimadolmo, Mansuè, Salgareda, Fossalta di Piave, Gorgo al Monticano, Chiarano e Ormelle) accompagnati dai loro istruttori.
Sul parquet anche i ragazzi delle varie squadre giovanili, dagli Under 13 di Oderzo fino agli Under 20 di Ormelle e Mansuè, passando per gli Under 14 e 16 di Salgareda.

Sarà l’occasione per conoscere tutti i giocatori della prima squadra e lo staff tecnico, oltre che per scoprire alcune novità che caratterizzeranno la stagione agonistica biancorossa, a partire dalla campagna abbonamenti dedicata ai fans opitergini.

Spazio poi all’amichevole precampionato con l’UBC Udine di coach Paderni, ultimo scrimmage prima dell’inizio del campionato di Sabato 29 Settembre con la gara casalinga contro la Falconstar Monfalcone.

Sarà funzionante uno stand enogastronomico per inaugurare il “terzo tempo” con gli avversari e con chi vorrà condividere il post partita con le squadre.


Pre-campionato, amichevoli



 

stagione 2018/19

 

la

 

CALORFLEX ODERZO

 

prende forma

 


Vicecampioni d'italia

F A N T A S T I C I  ragazzi dell'U 14 vicecampioni d'Italia a Cagliari.


IN FINALE SCUDETTO, BASKET ODERZO C’E’!!!

 

U14M – FINALI NAZIONALI Cagliari 2018
SEMIFINALE SCUDETTO
BASKET ODERZO 66 vs Stella Azzurra Roma 63
Risultati parziali: 12 – 17; 21 – 17; 14 – 12; 19 – 17
Sulina 10, Pravato 15, Bucciol 14, Ongaro T. 2, Gerotto 14, Ongaro F., Bragato 6, Tadiotto 5, Trentin, Lucero, De Pin, Ruzza.

 

Oderzo contro Stella Azzurra.
Che onore confrontarsi contro formazioni di questo calibro. Eccezionale già esserci.

 

Partenza sprint dei nostri ragazzi. Sappiamo di subire fisicamente la forza avversaria per cui sfoderiamo subito la nostra arma più letale fatta di intensità, di rapidi ribaltamenti e di “gruppo”. Andiamo sopra subito di sei lunghezze ma l’esperienza di una squadra di livello ci mette poco a trovare il giusto equilibrio e a chiudere tutti gli spazi. Roma ritrova subito il corretto timing difensivo che le permette di infilare a metà periodo il contro parziale. Da parte nostra non riusciamo a sfruttare al meglio le occasioni e dalla lunetta sbagliamo moltissimo perdendo per strada punti facili. Dopo i primi dieci minuti di gioco siamo sotto di 5, 17 – 12.
Nel secondo quarto cominciamo a mettere il corpo nel modo giusto costringendo i romani a canestri sempre più difficili. Siamo bravi inoltre a rubare diversi palloni e a infilare qualche punto in contropiede ma continuiamo ad essere poco incisivi nei tiri liberi. La partita si fa punto a punto: Stella Azzurra fatica a scardinare la corazzata bianco rossa ma riesce a trovare dai tre punti delle soluzioni alternative che a noi oggi ancora mancano.

 

Match maschio, intenso e affascinante.
Una grande semifinale.
Andiamo all’intervallo lungo sotto, ma siamo ancora in partita.

 

La ripresa delle ostilità si colora di bianco rosso. Si vede negli occhi dei ragazzi che vogliono con tutto il loro cuore portare a casa il risultato. Siamo in carreggiata, la difesa opitergina alza vere e proprie barricate a canestro e i ragazzi delle Stella Azzurra devono trovare altre soluzioni diverse da quelle iniziali per impensierirci. Voliamo via e troviamo quelle “cinque barra sei” lunghezze di vantaggio sufficienti a innervosire quanto basca i romani che, piano piano, cominciano a sbagliare con una una frequenza più alta. Aumenta l’intensità dei contatti, da ambo le parti, e purtroppo siamo recidivi dalla lunetta: troppi troppi errori che ci impediscono di incrementare ulteriormente il vantaggio. Il trio coach Gamba-Zuliani-Lorenzon intensifica i consulti dalla sala di comando: le rotazioni non sono ampie ma i cinque in campo, a turno, danno il massimo.

 

Roma non ci sta. Dalla distanza trova canestri pesantissimi e “come il pesce che da di coda prima di essere catturato” riparte con altro vigore, mette la testa nuovamente davanti e sembra che l’inerzia cambi. L’ago della bilancia però non si schioda perché siamo stavolta noi, bravissimi, a” pugnalarli” con ripartenze istantanee che portano a canestri facili. Ultimi minuti dal cardiopalma: la squadra stellata riperde la precisione al tiro e il rimbalzo è nostro; cambio fronte immediato e canestro che vale oro da parte del “biondo” di Fossalta…e ritorniamo avanti.

 

A meno di un minuto dal termine il match si decide dalla lunetta. Roma ovviamente cerca di non far passare secondi fondamentali e noi siamo ancora li, a cinque metri e otto, con una palla che è diventata di piombo…

 

… e intanto a Oderzo e dintorni “piovono infarti”….

 

CANESTRO!!!!

 

Aumentiamo la percentuale dalla lunetta nei secondi fondamentali e chiudiamo la gara nel modo più bello possibile, VINCENDO, contro una super squadra.

 

S I A M O  I N  F I N A L E ! ! !

 

Per lo scudetto, Basket Oderzo c’è.
Arriverà una squadra di provincia, con giocatori ESCLUSIVAMENTE DEL TERRITORIO, a testimonianza che il lavoro fatto ha pagato e ha funzionato alla perfezione. Ci siamo preparati nel modo migliore nel corso dell’anno, abbiamo fatto esperienza giocando con i più grandi, abbiamo saputo ascoltare i consigli dei nostri super allenatori, siamo migliorati mese dopo mese.
Domani ci giocheremo lo scudetto consapevoli che partiremo ancora una volta da non favoriti…intanto però siamo la seconda squadra in Italia.

Grandissimi tutti!!
Artuso, Bragato, Bucciol, Pravato, Sulina, Gerotto, Ongaro T., Ongaro F., Trentin, Tadiotto, Momesso, De Pin, Ruzza, Lucero.
Grande conduzione di coach Gambarotto e l’assistenza tecnica di Zuliani e Lorenzon.
Super il nostro Valerio che anche oggi ci ha fatto vivere questa straordinaria esperienza a centinaia di chilometri da casa.


Le campionesse del mondo di 3×3

Marcella Filippi, Rae Lin D’Alie, Giulia Ciavarella e Giulia Rulli, insieme alla loro allenatrice Angela Adamoli sono Campioni del Mondo. Hanno vinto la FIBA 3×3 World Cup a Manila, in una giornata di finali dove hanno battuto, una dietro l’altra, Stati Uniti, Cina e Russia

E’ la prima volta che una Nazionale italiana di basket vince un titolo iridato: “E’ un sogno che si è avverato. Le ragazze saranno le prime per il basket a ricevere il Collare d’Oro del CONI, la massima onorificenza dello sport italiano –commenta il presidente FIP Giovanni Petrucci- c’è gioia, c’è soddisfazione, ma anche la consapevolezza del lavoro serio svolto nel settore 3×3 dal presidente d’onore Fausto Maifredi, dai due vicepresidenti Gaetano Laguardia e Mara Invernizzi, e dalle nostre ragazze straordinarie con una stupenda allenatrice come Angela. Sono state bravissime. Hanno battuto Nazionali come USA, Cina, Russia che sono le colonne della pallacanestro. Hanno sicuramente meritato il titolo”

“Hanno lavorato tanto le ragazze –ricorda emozionatissima Angela Adamoli- e adesso dicono che sono anche un po’ strega perché ieri sera ho affermato che giocando contro gli Stati Uniti avremmo poi avuto la possibilità di batterle tutte e tre. E’ una squadra che si è formata quest’anno e che si è conosciuta giorno dopo con tanto impegno e abnegazione. Abbiamo saputo reagire nei momenti di crisi. Rae è il nostro motorino, Ciavarella e Rulli sembrava che giocassero da sempre a 3×3 mentre erano all’esordio, e Marcella Filippi, la nostra capitana, è stata eccezionale e ci ha portati in finale con i tiri liberi decisivi contro la Cina. Brave tutte. Oltre alle ragazze sento di ringraziare i dirigenti federali così come il personale della FIP e il mio staff”

E’ stata una giornata intensa. L’Italia batte gli Stati Uniti (17-14) e poi al supplementare la Cina (15-13) con i liberi, appunto, della capitana Filippi. In Finale sono sempre due punti di Marcella Filippi che creano contro la Russia il primo vero vantaggio 12-8 a tre minuti dalla fine. Le Russe si scompongono, forzano le azioni e sono costrette al tiro al bersaglio dalla difesa azzurra. L’Italia gestisce il vantaggio fino alla fine. Rae Lin D’Alie è scelta come MVP della World Cup, un’ulteriore soddisfazione.

Italia-Russia 16-12
Ciavarella 3, Filippi 2, D’Alie 7, Rulli 4

Italia-Cina 15-13
Ciavarella 5, Filippi 4, D’Alie 5, Rulli 1

Italia-Stati Uniti 17-14
Ciavarella 5, Filippi 6, D’alie 5, Rulli 1

Italia-Rep. Ceca 20-21
Italia: Ciavarella 3, Filippi 4, D’Alie 6, Rulli 7

Italia-Indonesia 19-5
Italia: Ciavarella 4, Filippi 3, D’Alie 8, Rulli 4


11° Memorial Luciano Valerio

Ricordiamo a tutti che domenica 3 giugno alle ore 20.00 a CONCORDIA,

scendera' in campo la formazione di Oderzo contro il Caorle.

per 11° MEMORIAL LUCIANO VALERIO,

al termine per chi lo desidera, un ricco stand enogastronomico ci attende. Non manchiamo all'ultimo appuntamento dell'anno..!!


Virtus Mansue' 61    -   alvisiana 50


U 14 Oderzo alle finali nazionali

battuti in finale i ragazzi del Petrarca Padova 79 a 76


E’ Furio Steffè il nuovo head coach della Calorflex Oderzo

Dopo aver concluso la stagione in B con la Pallacanestro Piacentina nel passato campionato, il tecnico triestino si accasa presso il sodalizio opitergino.

E’ Furio Steffè il nuovo allenatore della Calorflex Oderzo: il tecnico triestino classe 1965 ha preso la guida della formazione opitergina che milita nel Girone Fvg/Veneto della C Gold, con coach Battistella che tornerà nel ruolo di assistant coach.

Esordiente come capo allenatore nel 1996 sulla panchina di Trieste in Serie A, Furio Steffè ha esperienza anche sulla panchina della Nazionale Under 20 oltre che in altre piazze italiane del calibro di Vigevano, Palestrina, Lago Maggiore, Perugia, Orlandina, Montegranaro e Piacenza: l’ultima esperienza, nel 2016/2017, lo ha visto protagonista in Serie B proprio con la Pallacanestro Piacentina.

La Calorflex Oderzo cerca in questa maniera di dare la svolta, con un roster comunque ricco di individualità importanti quali Raminelli, Colamarino, Ibarra, Varuzza e Casagrande: la guida tecnica di Furio Steffè non potrà che essere rinfrancante per un team che sta cercando in maniera insistente la promozione in Serie B. fonte  megabasket.it

 




 

ELENCO

negozi "AMICI!

 

si ricorda di esibire la tessera prima del pagamento.





Negozi  "AMICI"

tesseramento


Pronti per il nuovo tesseramento,

nuove tessere,

nuovo logo,

nuovi regali per i soci.

Siamo pronti  a ripartire alla grande,..


"negozi Amici"


People